Tutte le vocali Le vocali
lettera A lettera E lettera I lettera O lettera U

Vocale A

Vocale E

Vocale I

Vocale O

Vocale U



LE CONSONANTI

LE LETTERE STRANIERE


A E I O U are the vowels in English, too!


Lo sciopero delle vocali

Un giorno le vocali decisero di scioperare: sentivano di lavorare troppo,
essendo le lettere pių usate dell'alfabeto. Naturalmente portarono l'esempio della parola a i u o l e
- Vergogna - gridarono: - Ci lavoriamo tutte e cinque con l'aiuto di una sola consonante!
D'ora in poi quelle sfaticate consonanti lavorino da sole!
Cosė scioperarono. Come fecero? E' semplice: sparirono dai discorsi e dagli scritti.
E appena sparirono successe il finimondo.
Quel mattino, uscendo di casa, i bambini, invece del solito Ciao mamma! Ciao papā!
dissero un bel c mm e c pp da far accapponare la pelle.
Non essendoci pių le vocali, pronunciavano infatti solo le consonanti.
Intanto per la strada la gente si salutava con degli ossequiosi Cm st?
che sembravano invece delle prese in giro.
Sulle insegne dei negozi si leggeva: Br Trttr Tbcc
e nessuno indovinava pių quale fosse il bar, la trattoria o il tabaccaio.
Non si poteva andare avanti. Si dovettero pregare le vocali di tornare al lavoro.
Naturalmente esse fecero delle richieste per poter lavorare meno:
l'obbligo di apostrofare sempre gli articoli la, lo, una davanti alle parole che cominciano per vocale.

Rid. e adatt. da M. Argilli, Il gioco delle cose, Milano, Bompiani.